Finale Nazionale Atletica Leggera
Scritto da Marco il Settembre 03 2013 09:55:52
Siamo ormai prossimi alla partenza per questa nostra dodicesima partecipazione ad una finale nazionale CSI. Le sensazioni sono ottime e la tensione "positiva" è palpabile e ben visibile nei volti degli atleti che hanno impegnato una buona parte del loro tempo libero di questa calda estate per affinare la propria preparazione atletica. Un appuntamento importante che vedrà la nostra società presente con ben 49 atleti e 12 accompagnatori per cercare di mantenere la posizione di rilievo conquistata nelle scorse edizioni che ci ha portato tra le prime 10 società in Italia. Un momento di forte aggregazione e di formazione personale che dovrà mettere a frutto tutto quanto appreso negli allenamenti, nei briefing e nelle gare fino ad oggi disputate. In bocca al lupo ragazzi !!!!

Ecco una delle ultime news dal sito Csi ...


Il presidente Fidal Giomi al 16° Gp nazionale Csi di atletica

Belluno, 2 settembre 2013 – Saranno quasi 1300 gli atleti, dalle categorie giovanili ai veterani, che per il 16° Gran premio nazionale di atletica leggera del Centro Sportivo Italiano si sfideranno allo stadio polisportivo di Belluno dal 5 all’8 settembre prossimi. In gara ci saranno infatti 1278 concorrenti (720 uomini e 558 donne) in rappresentanza di 11 regioni (Veneto, Lombardia, Trentino Alto Adige, Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Sardegna, Friuli Venezia Giulia, Molise, Sicilia e Piemonte).

Dopo l’accoglienza e la riunione tecnica di giovedì 5, le gare cominceranno nella mattinata di venerdì 6: alle 8.30, dopo la sfilata con il campione paralimpico Oscar De Pellegrin, il portabandiera azzurro alle ultime Paralimpiadi di Londra 2012, che seguirà da vicino le gare il campionato nazionale del Csi dove sarà in gara anche suo figlio Marcel (AS Vodo di Cadore).

Primi a scendere in pista saranno le Esordienti con il salto in lungo, i Ragazzi con il getto del peso e le Cadette con i 1000 metri. La conclusione è prevista per domenica: mattinata di gare (l’ultima la staffetta 4x400), Santa Messa, celebrata allo stadio dal consulente ecclesiastico nazionale don Alessio Albertini, e premiazioni. Complessivamente si svolgeranno oltre cento competizioni, con 18 categorie in gara. In pista anche trenta atleti disabili, non vedenti, ipovedenti, e in maggioranza intellettivo relazionali. Nella giornata inaugurale, venerdì 6 settembre assieme al presidente nazionale Csi, Massimo Achini, interverrà il presidente nazionale della Fidal, Alfio Giomi.

Nella serata di sabato 7, alle 21.30, alla Spes Arena si svolgerà la tradizionale serata associativa, aperta a tutti: in programma gli interventi del coro OIO di Santa Giustina, di Oscar De Pellegrin, e dei ragazzi dell’istituto Dolomieu di Longarone, coordinati dalla professoressa Serena Dal Borgo, che proporranno uno spettacolo-memoria sul Vajont. Inoltre, verranno assegnati i riconoscimenti di "Uno sport per la vita", premi alle storie di vita, segnalate dalla singole società sportive, che nulla hanno a che vedere con i risultati conseguiti sul campo di gara.

«Mi complimento con il Csi – ha affermato il sindaco Jacopo Massaro alla presentazione dell’evento, intervenuto con l’assessore Valentina Tomasi - per aver presentato con successo la candidatura della nostra città ad accogliere questo evento, importante per un coinvolgimento di grande risalto per gli amanti dello sport e dei loro accompagnatori, ma che rappresenta anche un'ulteriore occasione, per Belluno, per dimostrare la sua capacità di essere città ospitale».

«Grazie alla sensibilità dimostrata dal Csi – ha affermato il sindaco di Longarone, Roberto Padrin - Questo evento sarà un’ulteriore occasione per fare memoria del Vajont, soprattutto alle giovani generazioni, in occasione del 50. anniversario del disastro».